Skip to main content

Tag: Primi piatti

Involtini golosi al Piattone

Tempi di preparazione: 60 minuti

Difficoltà: 1/5

Tipicità: 3/5

Ingredienti per 4 persone:

8 fette di petto di pollo
4 fette di prosciutto cotto affumicato
300 g PIATTONE
q.b. salvia fresca
1/2 bicchiere di vino bianco secco

Preparazione:

Stendete le fettine di petto di pollo (in alternativa è possibile usare anche il tacchino), battetele leggermente per renderle più sottili e disponete il prosciutto cotto affumicato sopra ciascuna fetta. Tagliate il PIATTONE a bastoncino e disponetelo nella parte bassa della fetta con la fogliolina di salvia fresca. Con un movimento rotatorio arrotolate la fettina di pollo il più stretto possibile; chiudete l’involtino con due stuzzicadenti ed infarinatelo leggermente. Nel frattempo preparate sul fuoco una padella con poco burro e/o olio d’oliva per fare la cottura; disponete gli involtini nella padella ben calda e rosolate per 3-4 minuti tutta la superficie degli involtini golosi. Sfumate con il vinco bianco secco e lasciate cuocere per altri 3 minuti, finchè il cuore caldo di PIATTONE inizierà a sciogliersi. Servite con un contorno di stagione a vostro piacimento.

Ricetta tratta da www.latteriavaltellina.it

Quiche al salmone affumicato con piattone e asparagi bianchi

Tempi di preparazione: 45 minuti

Difficoltà: 1/5

Tipicità: 2/5

Ingredienti per 4/6 persone:

  • 1 disco di pasta brisé
  • 180 g di salmone affumicato
  • 5 asparagi bianchi
  • 300 g di PIATTONE
  • 200 ml PANNA FRESCA LATTERIA SOCIALE VALTELLINA
  • q.b pepe

Preparazione:

Mettete il disco di pasta brisé in una teglia rotonda da forno e disponete il salmone su tutta la superficie interna e gli asparagi bianchi a raggiera;
Tagliate il PIATTONE a cubetti e disponeteli sopra il salmone affumicato avendo l’accortezza di coprire in modo omogeneo la torta;
Prendete la PANNA FRESCA LATTERIA SOCIALE VALTELLINA e versatela all’interno della torta salata. Livellate il composto ed arricciate leggermente i bordi della torta senza far uscire il composto;
Infornate a 180° per 25-30 minuti finchè la sfoglia sarà  dorata. Lasciate intiepidire la torta salata e servite a tavola.

Ricetta tratta da www.latteriavaltellina.it

Mach

Tempi di preparazione: 50 minuti

Difficoltà: 2/5

Tipicità: 5/5

Ingredienti per 4 persone:

  • 1,5 lt LATTE FRESCO 100% VALTELLINA 
  • 300 g castagne secche
  • 250 g riso arborio
  • q.b. acqua
  • q.b. sale

Preparazione:

Mettete in ammollo le castagne in acqua fredda per almeno 12 ore;
Se il giorno successivo l’acqua di ammollo risulta troppo intorbidita dalla pellicina rilasciata dalle castagne cambi acqua, altrimenti portate ad ebollizione e cuocete per circa 50 minuti a fuoco lento, (nel caso utilizziate castagne fresche fatele cuocere solo per 30 minuti), scolatele e pulitele con cura.
Aggiungete il LATTE FRESCO 100% VALTELLINA e portate ad ebollizione;
Aggiungete il riso e portate a cottura per 15 minuti;
Servite il Mach ben caldo in una bacinella di terracotta.

Ricetta tratta da www.latteriavaltellina.it

Polenta Concia

Tempi di preparazione: 50 minuti

Difficoltà: 2/5

Tipicità: 5/5

Ingredienti per 4 persone:

  • 600 g di farina Mista (granoturco e grano saraceno)
  • 1,5 lt di acqua
  • q.b. sale grosso
  • 300 g di VAL LESINA (in alternativa VALTELLINA CASERA DOP, PIZZOCCHERAIA o LATTERIA DELEBIO)
  • 250 g di BITTO DOP
  • 150 g di BURRO LATTERIA DI DELEBIO
  • 100 g di Parmigiano grattugiato

PER LA SFERZATA

  • 150 g di BURRO LATTERIA DI DELEBIO
  • 60 g di cipolla (in alternativa uno spicchio d’aglio)

Preparazione: 

Versate l’acqua salata in un paiolo di rame o in una pentola antiaderente;
Aggiungete 100 g di BURRO LATTERIA DI DELEBIO nell’acqua fredda e portate ad ebollizione;
Quando l’acqua inizia a bollire versate a pioggia la farina mista gialla e nera ed amalgamate bene l’impasto mescolando energicamente con una frusta da cucina;
Durante la cottura che deve protrarsi per almeno 45 minuti, unite un pezzetto per volta il rimanente BURRO LATTERIA DI DELEBIO;
Lasciate riposare per qualche minuto e togliete dal fuoco il paiolo o la casseruola;
Con l’aiuto di un mestolo da cucina formate delle palline di polenta e disponetele in una terrina calda;
Ripetete questa operazione più volte disponendo ogni volta a strati, i tocchetti di VAL LESINA e il BITTO DOP insieme a due cucchiai di Parmigiano;
Terminata questa operazione, preparate una sferzata di BURRO LATTERIA DI DELEBIO con la cipolla tagliata a joulienne (in alternativa si può usare l’aglio) e versatela sopra la polenta;
Servite la polenta concia ben calda.

La polenta concia o, polenta conscia, è un piatto tipico della cucina valtellinese. Come altre polente della Valtellina, è preparata con una miscela di farina gialla e farina di grano saraceno che le conferisce il tipico colore scuro, e l’aggiunta di abbondante formaggio valtellinese come il Bitto DOP e il Val Lesina oltre ad una sferzata di burro con julienne di cipolla o in alternativa uno spicchio di aglio.

Ricetta tratta da www.latteriavaltellina.it

Crespelle ai funghi porcini e Valtellina Casera stagionato

Tempi di preparazione: 35 minuti

Difficoltà: 3/5

Tipicità: 3/5

Ingredienti per 4 persone:

PER L’IMPASTO DELLE CRESPELLE

  • 300 g di latte fresco della Valtellina
  • 3 uova
  • 120 g di farina bianca
  • 50 g di farina di grano saraceno
  • q.b. sale fino

PER IL RIPIENO

  • 100 g di VALTELLINA CASERA STAGIONATO
  • 250 g di besciamelle densa
  • 200 g di funghi porcini

Preparazione:

Versare il latte fresco in una terrina ed incorporare una ad una le uova, avendo cura di mischiare lentamente senza formare eccesiva schiuma;
Mischiare le due farine ed aggiungerle lentamente versando a pioggia, salare leggermente e lasciar riposare l’impasto qualche minuto;
Nel frattempo trifolare i funghi porcini per 10 minuti, saltandoli in olio d’oliva poco aglio tritato finemente e prezzemolo fresco. Insaporire con sale e pepe;
Pulire il VALTELLINA CASERA DOP STAGIONATO e tagliarlo a listarelle sottili;
Con l’aiuto di una padella antiaderente con 12/14 cm di diametro, formare le crespelline sottili senza eccedere con l’impasto per non appesantirle e stenderle su un piano lasciandole raffreddare qualche minuto;
Con un cucchiaio da cucina farcire la crespellina con poca besciamelle, le striscioline di VALTELLINA CASERA e i funghi trifolati;
Chiudere le crespelle a ventaglio e disporle in una teglia di ceramica, avendo cura di imburrare il fondo per evitare che si attacchino durante la cottura;
Nappare le crespelle con il resto della besciamelle e spolverare con i funghi rimasti.
Cuocere in forno per 15/20 minuti a 180/200°.

Ricetta tratta da www.latteriavaltellina.it

Risotto cremoso al piattone e rosmarino

Tempi di preparazione: 60 minuti

Difficoltà: 1/5

Tipicità: 2/5

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 g di riso Arborio
  • 300 g PIATTONE
  • q.b. vino bianco “Ca Brione”
  • 0,5 lt brodo vegetale
  • 1 scalogno
  • 50 g di formaggio grattugiato
  • 70 g di BURRO LATTERIA DI DELEBIO
  • q.b.rosmarino fresco tritato
  • q.b.pepe

Preparazione:

In una casseruola preparate un fondo con poco olio d’oliva, lo scalogno tritato e tostate leggermente. Aggiungete il riso e sfumate con il vino bianco secco avendo cura di lasciarlo evaporare accuratamente; aggiungete metà del brodo, mescolate leggermente e portate a cottura per circa 16-18 minuti. Alcuni minuti prima del termine della cottura aggiungete il rosmarino fresco tritato e mantecate con i tocchetti di BURRO LATTERIA DI DELEBIO ed il PIATTONE; servite il risotto caldo con un spolverata di rosmarino.

Ricetta tratta da www.latteriavaltellina.it

Risotto alla zucca con porcini

Ingredienti per 4 persone

  • 350 g di riso Carnaroli 
  • 300 g di zucca mantovana (mondata dalla scorza e tagliata a cubetti)
  •  50 g di porcini secchi (oppure 200 g di porcini freschi)
  • uno spicchio d’aglio
  • 1 litro di brodo vegetale
  • 60 g di parmigiano reggiano 30 mesi
  • olio extra vergine di oliva q.b
  • sale e pepe
  • 50 g di burro
  • un rametto di rosmarino

Per preparare il risotto alla zucca con porcini per prima cosa occupatevi dei funghi.

Se li usate freschi puliteli accuratamente e tagliateli a fettine. Se volete utilizzare quelli secchi, dovete metterli in ammollo per reidratarli in acqua fredda per 15 minuti.

In una casseruola rosolate la zucca con un generoso filo di olio extra vergine di oliva e un rametto di rosmarino. Regolate di sale e di pepe e lasciate cuocere a fuoco basso  aggiungendo un dito d’acqua. Controllate che non si asciughi troppo il fondo di cottura.

Togliete la zucca dal fuoco, eliminate il rosmarino e passatela con il minipimer per ottenere una crema liscia.

In un altro tegame invece fate trifolare i funghi porcini: fate imbiondire uno spicchio d’aglio con un poco di olio extra vergine di oliva. Cuocete per una decina di minuti ammorbidendo il fondo di cottura con un mestolo di brodo. Regolate di sale e di pepe e mettete da parte.

In un tegame fate tostare il riso senza condimento: quando sentirete il buon profumo della tostatura, sfumate con un bicchiere di vino bianco e portate a cottura aggiungendo di tanto in tanto il brodo caldo. A cottura quasi ultimata unite al risotto la crema di zucca e i porcini precedentemente trifolate.

Attenzione: quando aggiungete questi ingredienti assicuratemi che siano caldi.

Mantecate il risotto con il burro (molto freddo) e il parmigiano reggiano.

Ricetta di Tacchi e pentole – Luisa Ambrosini

Risotto con bitto e bresaola

Ingredienti per 4 persone:

  • 350 riso Carnaroli
  • 1/2 cipolla
  • Olio extra vergine di oliva q.b.
  • 2 l litro di brodo vegetale
  • 50 g burro
  • Parmigiano Reggiano grattugiato q.b
  • 3 hg bresaola della Valtellina (due fette di un cm)
  • 2 hg Bitto Dop 
  • Un bicchiere di vino rosso Valtellina Superiore DOCG

Per realizzare il risotto con bitto e bresaola per prima cosa scaldate il brodo.

In una pentola bassa e larga, soffriggete la cipolla tagliata finemente con un filo d’olio extra vergine di oliva.

Appena la cipolla risulterà dorata versate il riso a pioggia mescolando delicatamente.

Fate tostare il riso e poi sfumate con il vino rosso. Fate evaporare la parte alcolica e aggiungete di tanto in tanto il brodo caldo. 

Nel frattempo preparate la bresaola tagliandola a striscioline (o cubetti – come preferite).

Terminate la cottura quando il risotto sarà cotto al dente. Spegnete il fuoco e mantecate con il burro, il Parmigiano Reggiano e il Bitto Dop tagliato a cubetti piccoli. Lasciate riposare il risotto per qualche istante con il coperchio.

Servite il risotto e su ogni piatto mettete una manciata di Bresaola.

Ricordatevi che la Bresaola non deve cuocere.

Ricetta di Tacchi e pentole – Lucia Ambrosini

Polenta taragna

La polenta taragna, piatto della Valtellina, viene preparata con farine miste di mais e di grano saraceno cui si aggiungono burro e formaggio.

INGREDIENTI (per 6 persone)

1 kg di farina mista (gialla e nera) valtellinese

300 gr di burro

300 gr di formaggio Bitto giovane

q.b sale

4 L acqua

PREPARAZIONE

Fare bollire l’acqua in un paiolo capiente e salarla. Versare poco per volta la farina già mescolata nell’acqua bollente. Girare (tarare) continuamente la polenta, inizialmente con una frusta, indi con cucchiaio di legno sino a cottura (almeno 1 ora). Alla fine della cottura aggiungere il burro tagliato a dadini e il formaggio a pezzetti, sempre girando il composto. Servire ben calda.

Attenzione: è importante che la polenta venga mescolata continuamente.

Gnocchi di patate, bresaola, crema di gorgonzola e noci

Ricetta tratta da www.bresaolainedita.it

INGREDIENTI

1 kg di gnocchi di patate

200 g di Bresaola della Valtellina IGP

150 g di Gorgonzola DOP dolce

60 g di noci sgusciate

q.b. latte

PREPARAZIONE

Mettere a bollire una pentola di acqua salata. Scaldare il latte e aggiungere il gorgonzola. Lasciare sciogliere il formaggio a fuoco basso fino a che non risulta una crema densa. Se serve, aggiungere latte per stemperare. Tritare finemente le noci fine. Tagliare la Bresaola della Valtellina IGP a striscioline. Cuocere gli gnocchi nell’acqua bollente fin quando non emergono. Condire gli gnocchi in un tegame con la salsa al gorgonzola, la bresaola cruda e le noci. Servire caldo.

  • 1
  • 2